.:: Unionfiliere ::.


Home » Approfondimenti filiere del made in Italy » FAQ » Istanza di Conciliazione presso il Giurì del Design Orafo

Istanza di Conciliazione presso il Giurì del Design Orafo

  • Quali sono le modalita’ per presentare l’istanza di conciliazione?

L'istanza di conciliazione deve essere inoltrata alla segreteria del Giurì che provvederà a trasmetterla alla controparte. Le modalità e le procedure sono indicate nel Regolamento di attuazione del Codice di Autodisciplina del Design Orafo agli artt. dal n.10 al n.20 inclusi.
Se la controparte acccetta, l'itinerario della conciliazione prosegue e si può raggiungere un accordo anche in 90 giorni.

  • Le parti possono farsi assistere da un legale o da persona di propria fiducia?

Sì. Purchè il legale o la persona di propria fiducia sia a conoscenza dei fatti.

  • Quali sono gli obiettivi della conciliazione?

- Offrire uno strumento rapido, di facile accesso e non costoso, per la definizione di liti e controversie in materia di design orafo.
- Far scaturire soluzioni ed accordi dalla volontà delle parti, e non da un'imposizione superiore,
- Creare una "cultura del dialogo" propedeutica al possibile superamento della litigiosità.

  • Che cos’e’ l’istanza di conciliazione?

E' lo strumento che permette di attivare il Giurì in qualunque momento sia necessario, e quindi anche al di fuori delle manifestazioni fieristiche.

  • Chi puo’ usufruirne?

Non solo le aziende, ma anche gli artigiani e i designers orafi. Chiunque di loro ritenga di subire pregiudizio e/o danni dal design di prodotti altrui, che si ritengono realizzati in aperto contrasto con i principi del Codice di Autodisciplina del Design Orafo, può formalmente richiedere l'intervento del Giurì, allo scopo di definire pacificamente la controversia e raggiungere con la controparte un accordo per entrambi soddisfacente, senza dover ricorrere alla giustizia ordinaria

Data di pubblicazione: 30/08/2013 14:28
Data di aggiornamento: 30/08/2013 14:31