.:: Unionfiliere ::.


Home » » News filiera Moda » Tfashion: trend eccellente nel 2012 e nei primi mesi del 2013

Tfashion: trend eccellente nel 2012 e nei primi mesi del 2013

Voci Collegate

Un 2013 all'insegna della promozione all'estero della certificazione TFashion, che viene presentata in Giappone, Francia, Stati Uniti e Cina.

Ottimo consuntivo 2012 per TFashion, che segna un + 75 % tra le adesioni raggiungendo quota 187 aziende certificate di cui 43 nella gioielleria. Eccellente risultato anche per le azioni di promozione delle aziende certificate TFashion, che nel corso del 2013 hanno già all'attivo quattro meeting all'estero per la presentazione del progetto, incontri che di seguito raccontiamo in dettaglio.

L'obiettivo di allargare il network delle imprese aderenti è stato il filo conduttore della partecipazione di Unionfiliere alla 42ma Mostra Moda Italia in Giappone, svoltasi a Tokyo a fine gennaio e primi di febbraio, in occasione della quale l'Associazione ha organizzato, insieme alla Camera di commercio di Tokyo e con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico, il seminario "Made in Italy: i tanti significati del comparto moda in Giappone". L'iniziativa ha riscosso un notevole successo, coinvolgendo, oltre ai media, anche buyer giapponesi e operatori del settore. Nel corso della Fiera, Unionfiliere ha avuto modo di presentare TF- Traceability & Fashion alle aziende italiane presenti.

TFashion ha avuto un trampolino di lancio anche a Parigi, in occasione del ModAmont, il salone internazionale delle forniture e accessori per la moda e il design, che si è tenuto a metà febbraio nella ville lumière. Grazie alla stretta sinergia realizzata con ICE-Agenzia e CNA Federmoda, voluta in un'ottica di rafforzamento del sistema Italia all'estero, la Camera di commercio Italiana di Parigi e Unionfiliere hanno potuto non solo promuovere l'iniziativa tra gli operatori italiani e stranieri, ma anche organizzare una presentazione presso il Club VIP del salone, che ha visto la presenza del primo Consigliere dell'Ambasciata d'Italia a Parigi, Gianluca Greco, e dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di categoria francesi, quali la Direzione Generale per la Concorrenza, il Consumo e la Lotta alle frodi e la Federazione francese della maglia e della lingerie, e le imprese italiane espositrici.

All'apertura dei lavori da parte del Direttore dell'ufficio ICE-Agenzia di Parigi, Leonardo Radicati, è seguita la presentazione del sistema TFashion, effettuata dal Presidente del progetto, Bruno Amoroso, e dal Presidente nazionale di CNA Federmoda, Luca Rinfreschi, che ha inoltre illustrato ai presenti la testimonianza diretta della sua azienda certificata. Ha chiuso i lavori, il Presidente della CCIF Laura Felici, che, oltre a ribadire l'importanza di avviare un confronto tra Italia e Francia sul tema della tracciabilità e della lotta alla contraffazione, ha anche ricordato l'attivazione presso la Camera di Parigi di un desk informativo al servizio delle imprese italiane e francesi del settore tessile e orafo, interessate a ricevere ulteriori informazioni sul sistema TFashion e sulle procedure di certificazione.

Altri due sono stati i contesti internazionali in cui è stato introdotto TFashion, nello specifico la città di New York, dove il 4 marzo scorso è avvenuta la presentazione presso The Leopard at Des Artistes West, e la città di Shangai, dove il 9 aprile la Camera di commercio Italo-Cinese ha tenuto un seminario presso lo Shanghai Exhibition Center, nel corso del quale sono state illustrate le peculiarità e i vantaggi della certificazione e i partecipanti sono stati sottoposti ad un questionario sulla certificazione TFashion nel mercato cinese. Dalle risposte ricevute è emerso un grande apprezzamento generale per la certificazione TFashion.

Rif. Unionfiliere, Segreteria, e-mail:segreteria@unionfiliere.it

Data di pubblicazione: 21/05/2013 11:33
Data di aggiornamento: 22/05/2013 16:12