.:: Unionfiliere ::.


Home » » News filiera Nautica » 27 giugno 2012, nasce il comitato di filiera della nautica

27 giugno 2012, nasce il comitato di filiera della nautica

Voci Collegate

 

Riqualificazione delle imprese e strategie condivise sono i punti di forza del programma 2013 del Comitato di filiera della Nautica, guidato da Vincenzo Zottola, Presidente delle Camera di Commercio di Latina

La filiera della nautica impiega circa 133.409 addetti e realizza un fatturato stimato intorno a 11,5 miliardi di euro per le sole attività principali, identificabili soprattutto in attività di produzione e attività di servizio come trasporto e noleggio.

I dati si riferiscono a rilevazioni 2010 ma oggi si assiste ad una leggera contrazione degli addetti e ad una trasformazione delle linee produttive principali con un aumento delle attività di manutenzione e riparazione e riduzione della produzione di nuove imbarcazioni da diporto.

Nelle esportazioni si è osservato un trend sempre crescente fino al picco del 2007 al quale è seguito un periodo di contrazione che dura fino ad oggi. Stati Uniti e Regno Unito rimangono i maggiori paesi target in termini assoluti, mentre i paesi con le quote maggiori di prodotti esportati sul totale delle esportazioni sono piccoli Stati come le Isole Marshall, Isole Cayman e le Isole Vergini Americane.

Il 27 giugno è stata approvata dall’assemblea di Unionfiliere la costituzione del Comitato di filiera della nautica su richiesta delle Camere di Latina, Napoli, Caserta, Salerno, Brindisi e Lucca e lo scorso 29 Novembre è stato nominato il Presidente della filiera nella persona di Vincenzo Zottola, Presidente delle Camera di Commercio di Latina.

Il Comitato nasce dalla consapevolezza che per sostenere le attività produttive sono necessari investimenti e trasformazioni profonde che permettano di sviluppare nuove competenze soprattutto nel campo della sostenibilità ambientale.

Su queste basi è stato definito il programma di attività 2013 incentrato su interventi di riqualificazione di tutte le componenti della filiera, anche attraverso percorsi di formazione e di certificazione. Altro obiettivo del programma sarà la costituzione di una anagrafe di filiera così da poterne stabilire i confini e migliorare l’efficacia degli interventi che saranno messi in campo trattandosi di un settore fortemente interconnesso con molti altri, sarà utile costituire.

Infine, parte essenziale del programma del Comitato sarà la costituzione di un sistema di relazioni mirato a definire una strategia unitaria e condivisa di sviluppo del settore, a partire dai rapporti con le Associazioni di categoria e fino al coinvolgimento di tutti gli attori a vario titolo coinvolti nello sviluppo della filiera.

Rif. Unionfiliere, Segreteria, e–mail: segreteria@unionfiliere.it 

Data di pubblicazione: 21/05/2013 11:18
Data di aggiornamento: 22/05/2013 16:13