.:: Unionfiliere ::.


Home » » News filiera Oro » Comitato di filiera oro: ecco le attivitĂ  2012

Comitato di filiera oro: ecco le attivitĂ  2012

Voci Collegate

 

Tracciabilità, Convenzione di Vienna e marcatura laser tra i temi centrali delle attività 2012 del Comitato filiera oro

Il Comitato di filiera oro è stato coinvolto in tante attività nel corso del 2012, dalla marcatura laser alla diffusione del sistema di tracciabilità volontario, dall’adesione dell’Italia alla Convenzione di Vienna alle tematiche normative d’interesse delle imprese della filiera (quale quella relativa al rilascio di nichel da parte dei gioielli o quella statunitense in materia di minerali provenienti da zone di conflitto).

Nel dettaglio, sul tema della marcatura laser, Unionfiliere ha partecipato agli incontri del gruppo di lavoro MSE/Unioncamere che sta esaminando le problematiche tecniche connesse all’implementazione del D.P.R. 26 settembre 2012, n. 208, così da poter giungere alla redazione dei decreti di attuazione che consentiranno alle imprese di apporre sugli oggetti in metalli preziosi il marchio di identificazione e l'indicazione del titolo utilizzando la tecnologia laser.

Unionfiliere ha organizzato un confronto tra il gruppo di lavoro dei principali produttori di marcatori laser, per verificare la praticabilità delle soluzioni tecniche individuate, con particolare riguardo alla sicurezza anticontraffazione.

Aggiornamenti anche sul tema del sistema di certificazione volontaria “TF – Traceability & Fashion”. Sono già circa 25 le imprese del settore orafo–argentiero che hanno ottenuto la certificazione ed altrettante sono in corso di certificazione. Nella primavera il Sistema è stato presentato a Mosca, Berlino e New York, mentre per novembre sono state organizzate missioni di operatori tedeschi e russi riservate alle sole imprese certificate.

Relativamente all’iter di adesione del nostro Paese alla Convenzione di Vienna, Unionfiliere ha fornito il proprio supporto tecnico a MSE e MAE, partecipando anche alle riunioni dello Standing Committee svoltesi a Ginevra a marzo e novembre 2012. La procedura si era interrotta per l’obiezione mossa dalla Repubblica Ceca all’adesione italiana, ma dovrebbe comunque giungere a termine nel primo semestre del 2013.

Novità anche nel campo dei minerali provenienti da zone di guerra. Dal 1º gennaio 2013, infatti, sulla base del Dodd–Frank Act, coloro che intendono vendere sul mercato USA devono fornire evidenza che i metalli utilizzati nei loro prodotti non provengano da zone di conflitto. Su questo tema Unionfiliere sta studiando le modalità con le quali le imprese italiane possono soddisfare i nuovi requisiti di tracciabilità dell’origine dell’oro lavorato.

Per chiudere il Comitato oro si è attivato sul tema della nuova norma EN 1811:2011, relativa alle prove di rilascio del nickel, che entrerà in vigore il prossimo 31 marzo 2013. Su sollecito delle Associazioni Nazionali di Categoria, Assicor – Comitato filiera oro di Unionfiliere ha realizzato un studio sulle possibilità di fare deposizioni galvaniche superficiali su oggetti attualmente in commercio per fare in modo che possano ottemperare alla nuova normativa e garantire i limiti di cessione del nickel.

Rif. Unionfiliere, Segreteria, e–mail: segreteria@unionfiliere.it
 

Data di pubblicazione: 21/05/2013 11:16
Data di aggiornamento: 22/05/2013 16:15